UN PROGETTO DI ALFREDO ACCATINO

Attenzione! Queste pagine non contengono opere di Modigliani, Picasso o di uno degli altri 50 straordinari autori, sempre e solo loro, che danno il titolo a mostre-evento. L’arte è qualcosa di più complesso della semplice divulgazione di massa che, nel tempo, ha trasformato gli artisti in prodotti, facili da comprendere e da consumare.
Non esisterebbero le avanguardie storiche senza maestri sconosciuti alla massa (ma certo non a musei e collezionisti). E non si sarebbe formata una cultura del ‘900 senza l’apporto di fotografi, designer, scenografi, illustratori, progettisti, costumisti, visualizer, che in queste pagine vogliamo riproporre. Perché, se non avessero operato maestri come Malevic, Exter, Scheiber, Itten, De La Fresnaye, Jawlesky, Rietveld, Schad, Dexel, o personaggi trasversali e imprevedibili come Galantara, Codognato, Seltenhammer, Vertes, Copi, Topor (chissà quanti di voi li conoscono?), o autori italiani come Chiattone, Wildt, Cagnaccio di San Pietro, Thayaht, Donghi, Melli, Crippa, Gnoli, Pascali, non sarebbe proprio esistita l’arte contemporanea. E forse, non saremmo esistiti neanche noi.

P.S. Segueteci anche ogni mese su ARTeDOSSIER

sabato 12 agosto 2017

CAR EMBLEMS. COME FAR METTERE I GENITALI FUORI DAL FINESTRINO

Mi ricordo che da bambino non se ne salvava una. Ogni ragazzino, aprendo il cassetto dei tesori, aveva una stella Mercedes. Sembrava di possedere un tesoro e si scambiavano sotto il banco.
Successe così che tutte le case automobilistiche ad eccezione di Rolls e Bentley ne hanno fatto a meno a partire dagli anni '70. Stiamo parlando dei Car Emblems o delle Car Mascotte (hood/bonnet ornament, radiator cap) e negli anni venti un autentico must, che uso modelli di Lalique e Rembrandt Bugatti. Tanto che i veri ricchi se le facevano costruire apposta dai grandi nomi del design. Autentiche sculture, specchio del proprio tempo ostentate davanti al proprio status symbol.


Delage Hood Ornament (1928) - 'Victoire' ('Spirt of the Wind)



Bugatti Royale. 1928, l'elefante danzante di Rembrandt Bugatti, bozzetto del 1904 per molti anni l'auto più costosa della storia
 
 Alfa Romeo
 
Michelin Bibendum Car Mascot 1909
Centauride Sculpture French Art Deco Bronze Car Mascot Sculpture by Darel 1925 2
 

Rene Lalique Levrier 1 Car Mascot
Car Mascotte Renault
5-seat 1931 Cadillac V12 Phaeton 
 
Hispano Suiza - car mascot Stork of the Spanish luxury car brand - F. Bazin 
1920 VARNIER mascotte automobile car mascot hood ornament
 
1920 Varnier mascotte automobile car mascot hood ornament
Bentley 
Juagar

 
Rolls Royce
 
L. Artus Pelican Car Mascot
Art Deco Car Mascot Cadillac 1937 | by Mark Clemas Photography
 

Nessun commento:

Posta un commento